Il respiro di Jennifer

Un giallo classico, dove il lettore può passare in rassegna tutti i personaggi, assistere a tutte le con­versazioni e gli interrogatori che il Maresciallo Aldo Cei e l’investigatore Gianni Pepe conducono e segui­re gli andirivieni dei protagonisti tra san Terenzo, Tellaro e Lerici.

L’Autore giocando sull’intreccio e sulla psicolo­gia dei personaggi, costruisce spiegazioni logiche con un linguaggio lontano dal ritmo cinematografico da camera mobile, e più vicino a quello “letterario” del palcoscenico teatrale ed i colpi di scena (che nel Re­spiro di Jennifer certo non mancano) muovono so­prattutto dalle rivelazioni dei personaggi.

In questo tipo di romanzo il lettore è sfidato da chi scrive ad individuare il colpevole, analizzando gli stessi indizi sui quali l’investigatore costruisce le proprie ipotesi e come dice l’Autore stesso nella conclusione, “il lavoro di chi si presta al servizio del­la giustizia, può dirsi realizzato soltanto quando chi sbaglia venga messo in condizioni di pagare le sue colpe”, quando torna cioè l’equilibrio, e solo a quel punto il romanzo è davvero concluso.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...