“Segreti di Stato” di Massimiliano Passamonti

segreti.jpg        “Segreti di Stato” è un libro a due facce.

Ci sono delle parti riguardanti le unità speciali dell’esercito italiano che nulla hanno a che invidiare al migliore Tom Clancy (detto da uno che li ha letti tutti) e che fanno ripensare con un sorriso di nostalgia a Domingo Chavez ed al team di Rainobw Six.

Ci sono parti che si occupano di relazioni amorose, sogni dei personaggi e motivazioni che sono, senza offesa, noiose.

Il libro in sè e per sè complessivamente è bello, l’ho letto in due giorni perchè è coinvolgente, ma il ritmo è da montagne russe.

Si va a 300 all’ora e di colpo si inchioda, poi si riparte e poi si inchioda.

Per il seguito od i prossimi consiglio all’autore di eliminare le parti amorose, che sono noiose, e concentrarsi su azione, complotti, servizi segreti, cospirazioni, perchè in questo il romanzo attuale è una cannonata.

E con un pò di mano potremmo avere il nuovo Tom Clancy italiano (e lo auguro all’autore visto che Tom Clancy è lo scrittore americano più letto al mondo).

Per voi che lo comprerete, se vi piacciono i romanzi action non scontati, se per voi “Rainbow Six Vegas” e “Splinter Cell Double Agent” significano passione e non nomi vuoti, comperatelo, vi piacerà moltissimo nonostante il ritmo altalenante.

Marco Panattoni
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...